giovedì 22 marzo 2018

Tela bagnata , ricamo iniziato

Ho seguito i vostri consigli , ho bagnato il lino nero con acqua fredda e aceto, un paio di volte poi l'ho stesa ad asciugare tra due asciugamani puliti e bianchi per veder se stringeva ancora così nn è stato ; ho iniziato il  Martedì 6 Marzo  , lavorare su lino nero è un po' complicato si fa fatica , lampadario acceso piantana dietro le spalle che illumina la tela  per aiutare un po' ,ho deciso di utilizzare come il filato il DMC 3033 sono soddisfatta dell'effetto che fa sulla tela .
Non sono andata molto avanti , anche se cerco di essere costante tutte le sere e se riesco anche di pomeriggio con la luce naturale è decisamente meglio , ma non sempre posso , tra impegni vari oppure alcune volte la sera sono stanca e non riesco a concentrarmi ,per ricamare su questo lino nero mi ci vuole mooolta concentrazione, non sempre è facille vedere il punto giusto dove rientrare con l'ago per avere la crocetta perfetta , non so se dopo questo lavoro riprenderò in mano del lino nero, mai dire mai , certamente se avessi usato l'Aida nera sarebbe stato più semplice .
Ma comunque sia continuerò così fino alla fine del lavoro anche se ci metterò molto più tempo di quello che avevo pensato .









Prima di iniziare questo lavoro ho messo qualche crocetta veloce , una simpatica pecorella per il bimbo a cui ho fatto il fiocco






Ho anche fatto acquisti (non erano previsti) da Casa Cenina per fortuna che sono capitata in un giorno dove facevano gli sconti 😊, acquisti non previsti ma incuriosita da Irene  che oltre a farci vedere i suoi bellissimi lavori ci da sempre un sacco di notizie interessanti  e proprio questa ha catturato la mia attenzione QUI , cosi ho acquistato la tela per questo progetto che mi piacerebbe fare ma sono ancora un po indecisa  dato che sono presa dal progetto su lino nero , e che non mi piace avere più di un ricamo in ballo , è anche vero che  potrei ogni tanto mettere in relax gli occhi dal lino nero per dedicarmi a qualcosa di semplice e veloce ... vedremo  .



ho comprato anche due strofinacci con banda  di Aida , ma  sinceramente mi hanno un po deluso, non mi piace molto il cotone , pazienza tanto di strofinacci in cucina non se ne hanno mai abbastanza , e  anche come regalino non sono male .



Vi saluto e vi ringrazio come sempre per le visite ed i preziosi consigli che mi lasciate  
a presto Sweetmiaomiao






18 commenti:

  1. Non ho mai ricamato sul lino nero ma credo che sia veramente difficile quindi complimenti per l'impresa... Carino carino il bavaglino, naturalmente sono curiosa di vedere che ricamo sarà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piano piano mostrerò un po' di ricamo , vediamo se qualcuno sa di cosa si tratta è un lavoro molto particolare

      Elimina
  2. Davvero complimenti...non deve essere facile ricamare sul lino nero...poi di sera...pian piano vedremo il tuo ricamo!!
    Delizioso i bavaglino...e poi lo shopping..da Casa Cenina passo pure io molto volentieri!!
    Buon fine settimana e buone crocette ovviamente

    RispondiElimina
  3. Sai che ho visto alcune ricamine americane che, per aiutarsi nel ricamo della tela nera, mettono l'ipad acceso sulle ginocchia in modo che illumini la tela da sotto? Pare che funzioni. Bella la pecorella, e anche gli acquisti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Irene , proverò questa soluzione se funzionasse sarebbe un aiuto in più 🤞🤞🤞🤞

      Elimina
    2. Irene ho provato a mettere l'iPad sotto la tela e funziona davvero è molto utile e semplice vedere i fili soprattutto quando ho ricamato un po' e inizio a fare fatica a vedere bene dove infilare l'ago, devo ancora affinare la tecnica dato che sto un po' curva sulla tela , ti ringrazio per il suggerimento veramente prezioso mi aiuta ad andare avanti di più e riesco a ricamare per più tempo

      Elimina
  4. Ci deve volere davvero una grande pazienza x quel ricamo O_O mi si incrociano gli occhi al solo pensiero!
    Bellissimo il ricamo x il bimbo e splendidi i tuoi nuovi acquisti ^_^
    Buon we <3

    RispondiElimina
  5. Ciao, molto interessante il tuo blog, mi sono unita ai tuoi follower se vuoi seguirmi anche tu su https://michelaencuisine.blogspot.it grazie

    RispondiElimina
  6. Certo che ci vuole proprio pazienza per ricamare su una tela nera, sopratutto se di lino.
    Vedrai che piano piano porterai a termine anche questo ricamo, che già dai primi punti è molto bello.
    Complimenti anche per il bel bavaglino con la pecorella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ci metterò un po' ma piano piano lo finirò 😊

      Elimina
  7. Intanto complimenti x il bavaglino, carinissimo e per il lavoro in black...un'immemsa pazienza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanta tantissima pazienza per il lavoro in black ma grazie a Irene ho trovato un valido aiuto

      Elimina
  8. complimenti per l'impresa in cui ti sei imbarcata !!se posso consigliarti, inizia anche un lavoro su una tela chiara [gli asciughini sono perfetti ;)] in modo da alternare i lavori... altrimenti, visto che si fa fatica a ricamare su tele scure, alla fine,ti verrà il rigetto al pensiero di prenderle in mano :D :D specie se è un lavoro lungo!! ;)
    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angie per il consiglio , sicuramente in futuro non penso di usare ancora il.lino ,magari l'Aida .
      Pensavo anch'io di alternare bilancio lavoro con un altro magari più semplice , forse farò il lavoro di cui ho parlato sopra quello sulle bubble natalizie , vedrò sai non mi piace molto avere più di un lavoro in ballo ma mai dire mai!!
      Grazie a Irene ho trovato un valido aiuto per lavorare su lino nero 😊

      Elimina
  9. domani scrivo sul post un po' di consigli che ho trovato sul web per ricamare su tela scura, comunque l'ipad mi sa che è il migliore :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vai con i consigli che non bastano mai!!!
      I tuoi post sono sempre molto utili 😊 con l'iPad mi trovo bene , magari poi provo anche gli altri che scrivi è poi ti so dire

      Elimina
  10. Anche io propendo per l'alternanza dei lavori tra il lino scuro e un asciughino, due cose diametralmente opposte che ti fanno riposare sicuramente la vista e non portarti a detestare il ricamo più ostico. Io mi sono abituata ad alternare tanti lavori (il senso di colpa l'ho perso negli anni) proprio perché mi annoio facilmente.
    Molto simpatico il bavaglino, bravissima!
    Roberta

    RispondiElimina
  11. I very much like your pattern it's beautiful,thank for sharing good i dea !

    หนังออนไลน์

    RispondiElimina